Distretto della pelle

concia

Tecniche di sostenibilità: Corichem e la Dichiarazione Ambientale di Prodotto

 

Il 22 marzo si è tenuto il secondo seminario dedicato al progetto Tecniche di sostenibilità lungo la filiera della pelle”

L’azienda Corichem ha presentato il suo percorso Environmental Product Declaration (prodotti chimici) e Life Cycle Assessment.

L’incontro si è dì focalizzato sulle procedure per arrivare alla dichiarazione ambientale di prodotto e sui risvolti positivi che questo strumento può avere sul piano della comunicazione e nella strategia aziendale.

Pubblichiamo qui una sintesi degli argomenti sviluppati durante l’incontro.

Seminari_2017_EPD_Aequilibria

Seminari_2017_EPD_Corichem

 

Scuola, imprenditoria e istituzioni: insieme per il futuro dei giovani e della filiera della pelle.

Il Centro di Formazione professionale “Giovanni Fontana” di Chiampo è un’eccellenza del territorio. Lo ha ribadito il sindaco di Chiampo Matteo Macilotti in occasione dell’inaugurazione del nuovo laboratorio di pelletteria il 21 dicembre. Il CFP è una scuola che ha formato molti imprenditori della vallata, che rappresenta un punto di riferimento per le imprese del territorio e che proprio grazie ad un’impresa ha potuto realizzare il sogno di questo nuovo laboratorio.

Il corso di pelletteria è iniziato 4 anni fa ed è l’unico corso di qualifica triennale presente in Italia rivolto ai giovani a partire dai 14 anni. Bottega Veneta, uno dei principali marchi mondiali del lusso nato a Vicenza nel 1966, ha creduto fortemente in questa iniziativa tanto da decidere di fornirle nuovi strumenti per un’ulteriore crescita. Di qui il finanziamento di 80mila euro che ha reso possibile il rinnovamento dei locali scolastici. Il Comune, dal canto suo, ha messo a disposizione un’ala del municipio al secondo piano, dove sono stati allestiti il nuovo ampio laboratorio, le aule di pelletteria, un laboratorio di informatica e una sala attrezzata per prove tecniche sui materiali.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dell’as- sessore regionale Elena Donazzan, del sindaco di Chiampo Matteo Macilotti, di Alessandro Testolin, presidente della Fondazione Cpv che gestisce il Centro, e del consigliere provinciale Mauro Beraldin. Anche la scuola era presente al gran completo con il direttore Roberto Peripoli, gli insegnanti e gli allievi; non sono mancati gli imprenditori, in primis Bottega Veneta, e i rappresentanti delle associazioni di categoria.

Una grande partecipazione, dunque, segno della considerazione di cui la scuola gode e della consapevolezza della sua importanza per l’economia del territorio.

“La formazione rappresenta uno degli aspetti più importanti se pensiamo alle sfide future del mondo della concia – afferma il vice presidente del Distretto della Pelle Guerrino Mazzocco, ricordando anche l’impegno che l’Associazione Artigiani ha profuso a favore della nascita del laboratorio di pelletteria -.

Il sindaco Macilotti – ha aggiunto il presidente del Distretto della Pelle Paolo Gurisatti -, ha parlato di un sogno che si realizza e per il prossimo anno mi auguro si possa realizzare anche un altro sogno a cui stiamo lavorando come Distretto, quello di un corso post-diploma, un ITS (Istituto Tecnico Superiore), all’interno del quale formare tecnici di rifinizione ed esperti nella gestione sostenibile del processo conciario, adeguati alle nuove esigenze delle imprese. L’Istituto Galilei e il Centro di Formazione Professionale della Pelle di Chiampo saranno partner dell’iniziativa e sono disponibili a diventare un laboratorio di nuove professionalità, in accordo con le imprese della zona”.

 

 

#greenleather2016: le innovazioni del progetto greenLife

L’appuntamento è il  15 dicembre, dalle 17 alle 19, presso l’Istituto Conciario G. Galilei di Arzignano. Dopo 19 mesi di sperimentazioni, si farà il punto sullele innovazioni di greenLIFE per il settore della concia in tema di sostenibilità ambientale ed economica. Si potrà seguire l’evento anche in  streaming con traduzione in lingua inglese al sito https://goo.gl/ssHnCx

 #greenleather2016 convegno IT post

 

Si può ridurre l’impatto ambientale dell’attività conciaria mantenendo competitivo il settore? L’Unione Europea attraverso il programma LIFE ha finanziato circa la metà del progetto greenLIFE, green Leather Industry for the Environment. Iniziato a giugno 2014, oggi greenLIFE, con i risultati ottenuti nei primi 19 mesi di sperimentazioni, guarda al futuro e con #greenleather2016 diffonde i risultati raggiunti in termini di diminuzione dell’impatto ambientale e di riutilizzo di residui di lavorazione a vantaggio di altre filiere industriali.

L’incontro si terrà il 15 dicembre nell’aula magna dell’Istituto tecnico superiore G. Galilei di Arzignano, dalle ore 17.00 alle 19.00, una scuola che da 50 anni fa da volano per il maggiore settore industriale del territorio, la concia. Le aziende sponsor del progetto sono Dani e Gruppo Mastrotto, Ikem, Ilsa e Acque del Chiampo.

Le innovazioni fino ad ora raggiunte grazie al progetto greenLIFE, riguardano una nuova tecnica di depilazione ossidativa oggi da portare su scala industriale, individuano possibili sbocchi verso altre filiere di proteine e cheratine recuperate da una avanzata gestione dei residui di lavorazione, presentano nuovi prodotti concianti naturali e ad alta efficacia, all’interno di un approccio di sistema che monitora il presente e anticipa il futuro, attraverso una analisi dell’intero ciclo di vita di prodotti e attività industriali.

La scienza, coniugata con impegno e capacità di guardare avanti in modo innovativo, per il fine comune di preservare le risorse naturali, contribuisce a migliorare l’efficienza ambientale del comparto conciario italiano che pesa per il 65 percento nella produzione europea di pelle conciata e per il 18 percento di quella mondiale.

 

 

Il Programma

Saluti istituzionali

Guido Zilli, Dani: Da greenLIFE a #greenleather2016

Mariano Mecenero, Dani: Portiamo su scala industriale una nuova tecnica di depilazione ossidativa

Giorgio Pozza, Gruppo Mastrotto: Sottoprodotti conciari ad alto valore aggiunto per impieghi in tecnologie biocompatibili e biosostenibili

Marco Colombina, Ikem: Nuovo conciante organico da fonti rinnovabili

Franco Cavazza, Ilsa: Processi di recupero per la produzione di fertilizzanti a base di proteine idrolizzate derivanti da sottoprodotti delle fasi di calcinaio e concia chromium-free

Daniele Refosco, Acque del Chiampo: Concerie a ciclo completo: l’analisi LCA da qui al futuro.

Conclusioni

 

Per il coinvolgimento degli operatori internazionali, l’evento sarà trasmesso in streaming con traduzione simultanea in lingua inglese, accedendo al sito https://goo.gl/ssHnCx.

Per registrarsi https://goo.gl/HVhwFC

Tweetchat #greenleather2016

 

I profili social del progetto

https://twitter.com/greenLIFEproj

https://www.linkedin.com/company/greenlife-project

https://www.youtube.com/channel/UCv8i5gJMwBtnzOi_DDuCYoQ

http://www.slideshare.net/greenLIFEproject